• ultime uscite
  • collane
    • AAC – Arti | Architettura | Città studi, temi, ricerche
    • Collana dell'Associazione Italiana di Linguistica Computazionale
    • La Biblioteca di «Historia Magistra»
    • Mimesis Journal Books
    • Il teatro della memoria
    • «Diálogos» Incontri con la cultura giuridica latino-americana
    • Tutto era musica
    • Novellieri italiani in Europa
    • Initia Philosophiae
    • Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane
    • Metamorfosi dei Lumi. Collana di Ricerche Interdisciplinari tra Sette e Ottocento
    • Centro interdipartimentale di scienze religiose dell'Università di Torino
    • Biblioteca di Athena Musica
    • Scritture disegnate in biblioteca
    • Psicologia e Psicodiagnostica Clinica
    • FIERI
  • riviste
  • filosofia
    psicologia
  • religione
  • scienze sociali
    economia
    diritto
  • linguistica
  • scienze pure
  • scienze applicate
    medicina
    management
  • arti
    architettura
    musica
    arti performative
  • letteratura
  • storia
    geografia
Il teatro della memoria

Direzione e coordinamento: Donatella Orecchia, Livia Cavaglieri
Comitato scientifico: Beatrice Barbalato, Silvia Calamai, Ludwik Flaszen, Roberta Gandolfi, Marie Madeleine Mervant-Roux, Marina Nordera, Franco Perrelli, Alessandro Portelli
Comitato di redazione: Gaia Clotilde Chernetich, Emanuela Chichiriccò, Viviana Raciti


Il teatro della memoria è uno spazio editoriale dedicato al campo
degli studi teatrali del secondo Novecento e degli anni Duemila.
La collana è orientata verso due fronti. Il primo è tematico e metodologico,
improntato a indagare i modi e i percorsi dell’intreccio fra Teatro, Oralità e Memoria.
Teatro indica che la collana prende in considerazione primariamente fenomeni riconducibili allo spettacolo di prosa,
pur essendo potenzialmente aperto lo sguardo su tutto l’ambito delle arti performative dal vivo.
Oralità sottende un interesse verso una specifica tipologia di fonti orali: le interviste con testimoni e portatori di memoria, realizzate da studiosi e ricercatori, mantenute nella loro originalità di fonti, appunto, orali.
Memoria si riferisce a un campo di studio e, insieme, a un approccio metodologico
di analisi delle fonti, dei fatti e delle questioni che pertengono la scena teatrale,
in dialogo con i metodi tradizionali dell’indagine storica e con quelli della storia orale e dei Memory Studies.
Il secondo fronte che caratterizza la collana è la sperimentazione editoriale, attraverso l’uso di tecnologie informatiche che permettano di salvaguardare e rendere fruibile l’oralità della fonte – oralità che è proprio quel quid che ne fa la specificità.
Benché sia possibile acquistare i volumi anche in versione tradizionale cartacea e fruire separatamente su internet dei contenuti multimediali, la collana è concepita primariamente come prodotto di editoria digitale:
una collana di “saggi sonori” scaricabili e consultabili off line che permettono il distendersi di percorsi critici multisensoriali.
Per ogni uscita della collana il lettore può, previa registrazione, scaricare da questo sito sia la versione digitale in formato pdf, sia il “saggio sonoro”, che contiene materiali multimediali integrati ed è consultabile off line.


Il teatro della memoria è sviluppato in sinergia con i progetti Ormete (www.ormete.net)
e Patrimonio Orale (http://patrimoniorale.ormete.net/)



ISSN: 2611-2922
Livia Cavaglieri, Donatella Orecchia
Memorie sotterranee
Storia e racconti della Borsa di Arlecchino e del Beat 72