• ultime uscite
  • collane
    • Initia Philosophiae
    • Mimesis Journal Books
    • Novellieri italiani in Europa
    • Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane
    • La Biblioteca di «Historia Magistra»
    • Centro interdipartimentale di scienze religiose dell'Università di Torino
    • Tutto era musica
    • FIERI
    • Psicologia e Psicodiagnostica Clinica
    • Scritture disegnate in biblioteca
    • Collana dell'Associazione Italiana di Linguistica Computazionale
    • Metamorfosi dei Lumi. Collana di Ricerche Interdisciplinari tra Sette e Ottocento
    • AAC – Arti | Architettura | Città studi, temi, ricerche
    • Biblioteca di Athena Musica
    • Il teatro della memoria
  • riviste
  • filosofia
    psicologia
  • religione
  • scienze sociali
    economia
    diritto
  • linguistica
  • scienze pure
  • scienze applicate
    medicina
    management
  • arti
  • letteratura
  • storia
    geografia
Sfumature di rosso
La Rivoluzione russa nella politica italiana del Novecento
a cura di
Marco Di Maggio

Nel corso del XX secolo l’Italia è stato uno dei paesi dell’Occidente in cui il confronto politico e la dialettica fra le classi sociali ha assunto la più marcata connotazione ideologica. Questo alto livello di ideologizzazione ha fatto sì che nelle culture politiche italiane si stratificassero molteplici concezioni e rappresentazioni della rivoluzione, all’interno delle quali occupano un ruolo centrale quelle della Rivoluzione russa e, in particolare, di quella bolscevica dell’ottobre 1917.
Questo volume raccoglie una serie di ricerche sulle rappresentazioni della Rivoluzione russa nella politica italiana del Novecento.
Le rappresentazioni del 1917, e quelle della forma di Stato e di governo nata dalla Rivoluzione rappresentano un punto di osservazione sull’evoluzione delle culture politiche, delle loro relazioni e contrapposizioni, della circolazione di idee e delle influenze reciproche.
Dalla metà degli anni Venti fino al crollo dell’Unione Sovietica nel 1991, gli eventi russi del 1917 e il “modello sovietico” diventano un termine di confronto, un esempio a cui ispirarsi o, comunque, un elemento imprescindibile per tutte quelle correnti politiche e culturali che cercano di elaborare una lettura (positiva o negativa, ideologica o più orientata all’analisi reale) della società di massa, del capitalismo fordista, del rapporto fra Stato e classi sociali e di quello fra interessi economici individuali e collettivi.

collana: La Biblioteca di «Historia Magistra»
anno di pubblicazione 2017

anteprima non disponibile

cartaceo 352 pp

9788899982294 24,00 €
aggiungi al carrello (cod: 9788899982294)

pdf 1.1 MB

9788899982300 4,59 €
aggiungi al carrello (cod: 9788899982300)