aAccademia

L'articolo è stato aggiunto al tuo carrello

aAccademia

11,00
aggiungi al carrello (cod: 9788897523215)
cartaceo, ISBN 9788897523215
2,49
aggiungi al carrello (cod: 9788897523222)
PDF 4.2 MB, ISBN 9788897523222
2,49
aggiungi al carrello (cod: 9788899982522)
EPUB 1.4 MB, ISBN 9788899982522
Eduard von Hartmann
La filosofia positiva di Schelling come unità di Hegel e Schopenhauer
traduzione di Alessandro Medri

«Si tratta di dimostrare in tutto l’essere empiricamente dato, come suoi elementi, e certo come i suoi unici elementi, quei due principi, Volontà e Idea (o Rappresentazione), che con pari diritto sono sostenuti, in quanto attributi, da una sostanza individuale che è in essi identica» (Eduard von Hartmann).
collana Initia Philosophiae
anno di pubblicazione 2012
pp. 128
ISBN cartaceo 9788897523215
ISBN pdf 9788897523222
ISBN epub 9788899982522
Filosofo tedesco (Berlino 1842-1906). La sua opera più nota è la Filosofia ­dell’inconscio (1869), nel cui principio l’autore porta a sintesi in modo originale la volontà di Schopen­hauer, lo spirito assoluto di Hegel e l’incon­scio della filosofia della ­Natura di ­Schelling.

Instagram INSTAGRAM