aAccademia

L'articolo è stato aggiunto al tuo carrello

aAccademia

16,00
aggiungi al carrello (cod: 9791280136831)
cartaceo, ISBN 9791280136831
4,99
aggiungi al carrello (cod: 9791280136848)
PDF 615.4 KB, ISBN 9791280136848
Paolo Gozza
Musica e sensibilità L’estetica musicale del Settecento
collana Biblioteca di Athena Musica
anno di pubblicazione 2022
pp. 224
ISBN cartaceo 9791280136831
ISBN pdf 9791280136848

Come possiamo pensare l’estetica musicale nel contesto culturale del secolo che le ha dato i natali, il Settecento? Il libro che il lettore ha sotto gli occhi risponde al quesito indicando già nel titolo il tema della narrazione: la sensibilità. Il viaggio nella sensibilità musicale delle donne e degli uomini del Settecento ha tre tappe: vita musicale, ossia il consumo di musica nelle capitali italiane ed europee del Settecento; generi letterari, i testi che nel secolo narrano l’arte dei suoni; discorso musicale, i concetti che la cultura del Settecento ha posto alla base di ciò che oggi chiamiamo “estetica della musica”. Lungo questo triplice percorso il lettore vedrà via via disegnarsi il volto specifico dell’estetica musicale del XVIII secolo, dissimile sia dalle forme della cultura musicale delle epoche precedenti (Antichità, Medioevo, Rinascimento, Età barocca) sia dalle forme della cultura musicale posteriore (Ottocento e Novecento).


Paolo Gozza, ha insegnato Filosofia e Estetica musicale presso il DAMS dell’Alma Mater bolognese. Tra le sue pubblicazioni, che argomentano il ruolo della musica nella costruzione della cultura europea in età moderna: Number to Sound. The Musical Way to the Scientific Revolution (Dordrecht 2000), Estetica e musica. L’origine di un incontro (con A. Serravezza, Bologna 2005), Imago Vocis. Storia di Eco (Milano 2010), L’immagine musicale (cur., Milano 2015), Pietro Verri teorico delle arti (Roma 2017).

Instagram INSTAGRAM